Così si fa! La Tenuta Carretta è ai quarti

 

Non partire dalla fine sarebbe un delitto: dopo 50 e più minuti di battaglia, sotto una pioggia torrenziale, la Tenuta Carretta conquista una grandissima vittoria, contro FC Brugal, ed ottiene il pass per i quarti di finale della Coppa delle Fiere.

 

Una gara spettacolare per intensità, grinta e voglia, resa ancor più bella da un campo inzuppato, teatro di una battaglia fino all'ultimo respiro che ha visto uscire vincitori i nero-verdi. 

 

I 9 eroi delle serata hanno saputo riequilibrare una partita che sembrava nata sotto una non buona stella: riavvolgendo il nastro e ripercorrendo il match dai primi minuti, la Tenuta Carretta, accorta e attenta a non lasciare spazi agli avversari per velenosi tiri da fuori, ha saputo anche proporsi in avanti con qualche spunto, disinnescato dal portiere ospite, uno dei migliori estremi difensori mai visti in azione. E così si arriva al minuto 24, quando dagli sviluppi di un corner sono i nostri avversari a passare, con il primo vero tiro in porta della loro gara. Non basta il salvataggio di Marugi sul primo tiro dentro l'area: sulla ribattuta è lesto il centrocampista di Brugal a tracciare un fendente gonfia la rete e vale lo 0-1. 

Per la Tenuta Carretta, mai in pericolo fino a quel momento, è un pugno a viso aperto ed il giro di orologio prima della fine del primo tempo sembra un'eternità per un pugile stordito e alle corde come i nero-verdi. E' così che dopo la ripresa del gioco, è un pallone perso in fase di impostazione ad aprire la strada per il diagonale imprendibile dello 0-2 che manda le squadre al riposo.

 

Nel giro di 60 secondi la partita sembra compromessa, ma la Tenuta sfrutta l'intervallo per sistemare le idee. Mister Galetti cambia modulo e passa al contrattacco con il 2-3-1, con tutta la sqaudra che si prendere sulle spalle il compito, nei secondi 25 minuti, di trovare la via del gol e riaprire il match.

La Tenuta ritorna in campo con gli occhi della tigre, anche se al minuto 28, con Italia M. a tu per tu con l'estremo difensore, il destino sembra voltarci le spalle: botta sicura in rete e miracolo di ginocchio. Il risultato non si sblocca, ma la Tenuta non demorde, anche se fino a metà ripresa siamo ancora sullo 0-2.

 

Il gol però è nell'aria, e così, da un angolo guadagnato su tiro di Spinelli, arriva il tanto atteso gol della Tenuta: Italia F. è bravo a fare il movimento sul primo palo e a toccare di punta il pallone che si insacca, piano piano, alle spalle del portiere. L'1-2 è la miccia alla riscossa: la Tenuta vola, e 2 minuti dopo è il bomber Italia M. ad arrivare per primo su un pallone vagante in area e a trovare il pertugio del 2-2. A 10' dalla fine la partita è di nuovo in equilibrio.

 

Al 43', da una punizione più che dubbia, FC Brugal rimette la testa avanti con un flipper in area che si trasforma in gol. Ma per la Tenuta Carretta la Coppa delle Fiere ha un sapore speciale e anche quando tutto può sembrare finito, le ultime forze in corpo accendo il fuoco della voglia di vincere, a tutti i costi. 

Dal 45' in poi vanno in scena i minuti più belli ed intensi di tutta la stagione: prima è Marugi a castigare dalla stessa mattonella dello 0-1 iniziale il portiere avversario con un bolide pazzesco che rimette le cose in parità. 2 minuti dopo Italia M. sale in cattedra: prima brucia il laterale avversario, entra in area e scarica un sinistro al vetriolo nell'angolino basso opposto, e poi ruba palla a metà campo e lascia andare la gamba per il 5-3. Sorpasso compiuto e gioia incontenibile!

 

I 3 minuti e mezzo di recupero regalano qualche speranza ai nostri avversari, con il gol del 5-4, ma stasera non si passa. Al 53':30" l'arbitro fischia la fine e decreta la qualificazione ai quarti della Tenuta Carretta. 

Ora tocca a Nux: una nuova battaglia, giovedì, per continuare il sogno chiamato Coppa delle Fiere.

 

Ottavi di Finale - Coppa delle Fiere


Tenuta Carretta 1999 - FC Brugal   5 - 4
marcatori: Italia M. (3), Italia F., Marugi

 

Tabellino >>>

Please reload

SUPER OFFERTA

STEMMA
1999-2014

MAIN SPONSOR

STEMMA
2009