Troppo brutta per essere vera

25/09/2015

 

Inizia nel peggiore dei modi la stagione 2015/16 della Tenuta Carretta. L'esordio nella Champions League di calcio a 7 Sportland contro FC Sciogno, infatti, è di quelli da dimenticare.

 

La giornata, con il forfait di Palma, e la conseguente conferma di non avere nessun cambio, parte già in salita. I 7 effettivi, schierati con Lombella tra i pali, il neo acquisto Heritier, primo francese nella storia del club, al centro della difesa, Marugi e Locatelli sugli esterni, Mileto e Italia F. in mezzo al campo e Niro terminale d'attacco, nonostante tutto partono con il piglio giusto, con un possesso prolungato e 2 azioni pericolose nei primi 3 minuti di gara. 

 

La Tenuta Carretta non concretizza e sul ribaltamento di fronte va sotto: lo svantaggio subito dopo 180 secondi, però, diventa inspiegabilmente come un pugno in pieno viso per un pugile già all'angolo. E così nel giro di 2 minuti il risultato è 0-3 con la Tenuta ferma a guardare le scorribande avversarie. 

 

La punizione di Niro al minuto numero 8, che aggira la barriera e si insacca alla destra del portiere, risveglia gli animi dei ragazzi che colpiscono prima una traversa su un'azione alla mano sull'asse Niro-Marugi, e poi sfiorano 2 volte il gol, sia sugli sviluppi di un calcio d'angolo che su botta da fuori di Mileto. La partita sembra sui binari giusti, e lo scivolone di Heritier in disimpegno al 19' che ci costa l'1-4 che chiude il primo tempo, sembra non avere troppe conseguenze sul morale.

 

Nella ripresa la Tenuta entra in campo con la volontà di provarci, ma nonostante l'impegno di tutti gli uomini, sono le gambe a non girare: senza cambi lo scoglio da superare diventa una montagna insormontabile. L'1-5 avversario, ad inizio ripresa assomiglia molto ad un match point, concretizzato al minuto 37 dalla rete dell'1-6. A quel punto mister Galetti prova le 2 punte, con Locatelli affiancato a Niro e 5' dopo la Tenuta Carretta riesce a sfrutta la superiorità offensiva mettendo a segno il momentaneo 2-6.

 

Ci sarebbe ancora il tempo per tentare un arrembaggio disperato, ma la spia della benzina è ormai rosso fuoco. La Tenuta fatica a tenere il campo, lasciando gli spazi per altre 2 segnature avversarie che valgono il 2-8 finale.

 

Un esordio, quindi, che tutto è fuorchè positivo, anche se le attenuanti possono essere molte: la mancanza di cambi, su tutte, ha giocato un ruolo fondamentale non solo nel percorso della gara ma soprattutto sulla testa di chi è entrato in campo, già certo, vista la condizione, di non riuscire ad arrivare lucidamente in fondo. Una situazione ampiamente testimonita dal momento di buio, più mentale che fisico, dopo lo 0-1 subito al 3', che ci è costato buona parte della gara.

 

Ora la testa va a martedì, con la speranza di poter contare su tutti gli effettivi o quasi. Obiettivo vincere per tenere aperte le speranze di qualificazione. 

 

1^ giornata - Champions League

Tenuta Carretta - FC Sciogno   2 - 8

marcatori: Niro, Locatelli

Tabellino >>>

 

Speciale Champions League 2015 >>>

Please reload

SUPER OFFERTA

STEMMA
1999-2014

MAIN SPONSOR

STEMMA
2009